gallery_locorotondo_01

Link GPS: www.download.it
Difficoltà: ●●●●

Occorente: Bicicletta, camera d’aria
Numero minimo partecipanti: 8
Dislivello:  1300m
Durata: 1h
Lunghezza:  20km
Panorama: ●●●●

La suggestiva cittadina affacciata sulla Valle d’Itria deve il suo nome alla morfologia tondeggiante che assunse il primo nucleo abitato, sorto attorno all’anno mille.
Le prime case, edificate le une sulle altre, sono a pianta circolare e terminano con i caratteristici tetti aguzzi e spioventi, chiamati cummerse. Locorotondo vecchia è caratterizzata quasi uniformemente da questa architettura, tanto da suggerire quasi un panorama nordico.
Vale la pena visitare il palazzetto del Comune, di fine ‘700, ora Biblioteca comunale, il barocco Palazzo Morelli, la Chiesa Madre dedicata a S. Giorgio e poi la Chiesa della Madonna della Greca fondata probabilmente tra l’XI e il XII secolo, la piccola Chiesa di S. Nicola del 1660, dalla copertura in chiancarelle e, fuori dal centro storico, la Chiesetta dell’ospedale risalente alla metà del ‘500.
Nota anche per la secolare tradizione vitivinicola, che ha favorito la produzione di vini bianchi di alta qualità – come il Bianco Locorotondo Doc – Locorotondo ha meritato l’inserimento nel circuito de “I borghi più belli d’Italia”, il club nato nel 2001, per volere della Consulta del Turismo dell’ANCI (Associazione Nazionale dei Comuni Italiani) con lo scopo di tutelare, recuperare, valorizzare il patrimonio storico, artistico, ambientale e culturale dei piccoli centri italiani.

Condividi questa pagina

FacebookTwitterMore...